Progetto : "Cucina Mirabilis"

Visualizza il testo con caratteri grandi Visualizza il testo con caratteri medi Visualizza il testo con caratteri medi

PROGETTO : "CUCINA MIRABILIS" 

Il percorso formativo “Cucina Mirabilis” ha coinvolto la 1D e la 2 C. Interrogandoci sul perché mangiamo, abbiamo avviato un breve excursus sulla scienza dell'alimentazione con riferimento alla società napoletana. Sono emerse conoscenze, opinioni e credenze fino all'elaborazione e formalizzazione di una corretta idea di nutrizione, privilegiando la lettura storica e antropologica. Il percorso si è realizzato nell'anno in corso ha preso in considerazione: letture, analisi di testi scritti, video, mettendo in cantiere un "gioco dell'oca cuoca” dove, prendendo a prestito le modalità del noto gioco da tavola, i ragazzi ne hanno realizzato uno che a grandi tavole articolasse un percorso culinario diviso in quattro ambiti: cucina napoletana, etnica, vegetariana, educazione alimentare. 

I risultati possono considerarsi davvero soddisfacenti, alla luce della motivazione, della formalizzazione di comportamenti più responsabili e salutisti, senza tralasciare il patrimonio culturale e gastronomico dell'area metropolitana. Particolarmente vivo ed interessante è risultato l'incontro intervista con la scrittrice di testi di cucina, dott. Lejla Mancusi Sorrentino, nonna dell'alunna Chiara. La "nostra Nonna Lejla", come Lei stessa ci ha chiesto di essere chiamata, ha aperto un vivo spaccato di cultura e tradizione, illustrandoci le origini dei maccheroni che trasformarono i napoletani mangiafoglie in mangiamaccheroni, passando poi attraverso una lettura critica ed antologica di numerosi testi da Gianni Rodari a Lucullo, da Pitagora a Vamba, tutti rigorosamente sul tema. Esperienza da bissare sicuramente. A questo link alcune foto 

Antonella Ciancio

Allegati

Non sono presenti allegati in questo articolo

Contatti

Contatore visite